Amore e Disabilità


Gent.ma Dott.ssa, mi chiamo Andrea, ho 45 anni e da 10 sono affetto da una patologia degenerativa. Ho una moglie fantastica però negli ultimi tempi ci siamo allontanati e non parliamo più. Vivo con rabbia la mia condizione fisica che non mi permette di vivere la sessualità che vorrei, quella che avevo prima. Nonostante gli aiuti farmacologici l’erezione non è sempre presente e questo mi fa sentire meno uomo e mi provoca una forte rabbia che sfogo nel chiudermi in me stesso abbandonando così qualsiasi tipo di scambio con mia moglie. Vorrei ritrovare l’intimità e la comunicazione che avevamo, cosa posso fare?  Caro Andrea, capisco perfettamente la frustrazione che provi. Voglio dirti però che una buona sessualità non è legata solo al coito ma è fatta di tanti piccoli gesti che stabiliscono e mantengono un’intimità fisica. Da quanto tempo non accarezzi tua moglie solo per il piacere delle sensazioni senza quindi che il gesto sia legato ad un preliminare? Ritrovare dei momenti di dolcezza tra di voi per assaporare le vostre emozioni e per ristabilire un contatto fisico è fondamentale, così come mantenere nel tempo l’abitudine a cercare un contatto fisico che non sia solo di tipo genitale o legato all’atto sessuale. Trovate un momento durante la settimana per potervi rilassare, distesi uno accanto all’altra, create un’atmosfera che vi piace, ad esempio scegliendo un sottofondo musicale o una luce soffusa ed iniziate ad accarezzarvi dolcemente. Mente e corpo non sono entità separate ma un tutt’uno in continua e reciproca influenza, motivo per il quale se rilassiamo il corpo anche la mente si rilassa e si diventa così più recettivi ed accoglienti nei confronti del partner. Laddove sia presente una compromissione fisica è possibile essere accompagnati verso la scoperta di una nuova sessualità appagante per entrambi i partner, grazie ad un percorso mirato di terapia sessuale che fornirebbe, a te ed alla tua partner, un valido e mirato supporto per migliorare il benessere della coppia.

Gent.ma Dott.ssa,

mi chiamo Andrea, ho 45 anni e da 10 sono affetto da una patologia degenerativa. Ho una moglie fantastica però negli ultimi tempi ci siamo allontanati e non parliamo più. Vivo con rabbia la mia condizione fisica che non mi permette di vivere la sessualità che vorrei, quella che avevo prima. Nonostante gli aiuti farmacologici l’erezione non è sempre presente e questo mi fa sentire meno uomo e mi provoca una forte rabbia che sfogo nel chiudermi in me stesso abbandonando così qualsiasi tipo di scambio con mia moglie. Vorrei ritrovare l’intimità e la comunicazione che avevamo, cosa posso fare?


Caro Andrea,

capisco perfettamente la frustrazione che provi. Voglio dirti però che una buona sessualità non è legata solo al coito ma è fatta di tanti piccoli gesti che stabiliscono e mantengono un’intimità fisica. Da quanto tempo non accarezzi tua moglie solo per il piacere delle sensazioni senza quindi che il gesto sia legato ad un preliminare? Ritrovare dei momenti di dolcezza tra di voi per assaporare le vostre emozioni e per ristabilire un contatto fisico è fondamentale, così come mantenere nel tempo l’abitudine a cercare un contatto fisico che non sia solo di tipo genitale o legato all’atto sessuale. Trovate un momento durante la settimana per potervi rilassare, distesi uno accanto all’altra, create un’atmosfera che vi piace, ad esempio scegliendo un sottofondo musicale o una luce soffusa ed iniziate ad accarezzarvi dolcemente. Mente e corpo non sono entità separate ma un tutt’uno in continua e reciproca influenza, motivo per il quale se rilassiamo il corpo anche la mente si rilassa e si diventa così più recettivi ed accoglienti nei confronti del partner. Laddove sia presente una compromissione fisica è possibile essere accompagnati verso la scoperta di una nuova sessualità appagante per entrambi i partner, grazie ad un percorso mirato di terapia sessuale che fornirebbe, a te ed alla tua partner, un valido e mirato supporto per migliorare il benessere della coppia.

#patologia #disabilità #problemidierezione #sessoedisabilità

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag